Corsa Semplice – Corsa Lenta

La fase più ampia di un programma di allenamenti per un runner è costituita dalla corsa semplice o corsa lenta. E’ quindi importante ad essa dargli una collocazione ben precisa, sia nella settimana o nel microciclo di allenamenti ma anche nella sua intensità.

La scelta del suolo per gli allenamenti

Importante anche la scelta del terreno dove eseguire la corsa lenta. Per questo generalmente, nei consigli, si raccomanda in genere do utilizzare superfici morbide perché meno traumatiche; però allo stesso tempo altre superfici sono funzionali a quello che è lo sviluppo dell’allenamento stesso. Ad esempio l’asfalto non è da considerarsi sempre negativo perché c’è più impatto violento con il suolo, infatti, può regalarci la possibilità di fare dei buoni ritmi in termini di velocità.

Variare il suolo è un aspetto molto importante!

Diventa funzionare variare il più possibile, e soprattutto nel periodo invernale o autunnale, scegliendo questa formula, si aumenta anche il lavoro muscolare propriocettivo quando ci si va ad allenare su terreni campestri, sterrati o spiaggia, piuttosto che prato o asfalto sempre con riferimento alla corsa lenta e non a metodi specifici. Quindi si può aggiungere del lavoro anche quando si fa semplicemente corsa lenta usando e creando proprio come mezzo specifico il “ricambio” del percorso.

Ad esempio, quando si fanno delle corse 1 ora e 15 min o anche fino a 2 ore, non è sbagliato partire da un terreno morbido per poi passare su superficie più veloce e tornare nella parte finale su percorsi più accidentati o sterrati per aumentare la capacità del piede di fare mobilità articolare e trarre degli adattamenti specifici a tutto questo. Non pensiamo che quando si fa corsa lenta, lo stimolo è quello solo evidenziabile da un punto di vista del motore cardio respiratorio, ma cambia aggiungendo anche del lavoro di carattere generale a carico dell’apparato locomotore.

Concludendo, chi sceglie di allenarsi tutti i giorni nella corsa lenta deve sapere che si possono allenare più cose insieme, senza fossilizzarsi sul pensiero che quando si fa della corsa semplice o lenta sia inteso solo come giorno di recupero o dove si mette qualche km in più nella settimana di allenamento, ma diventa qualcosa che migliora diverse qualità.

Buon allenamento dal coach Devid Renzi

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *