Stili di corsa alternativi: i trampoli a canguro

Trampoli a canguro: che cosa sono

Una delle ultime mode in fatto di fitness è sicuramente costituita dai cosiddetti trampoli a canguro, ovvero i poweriser. Negli ultimi tempi, infatti, sono sempre di più le persone che apprezzano questi curiosi attrezzi, che si tratti di ragazzini oppure di adulti.

Ma che cosa sono esattamente? Si tratta, appunto, di un paio di speciali trampoli che permettono, grazie alle loro molle, di percorrere grandi distanze attraverso dei salti.

Conosciuti con diversi nomi, come ad esempio Street Jumper, Skyrunner, Velocity Stilts, Fly Jumper o Pro Jump, questi interessanti attrezzi sono l’ideale per spostarsi percorrendo lunghe distanze e allo stesso tempo allenarsi.

In effetti, utilizzare i trampoli a canguro consente di allenare la maggior parte dei muscoli del corpo, migliorando l’equilibrio, la postura e la coordinazione. E tutto questo divertendosi tra un salto e l’altro!

Fattori importanti da valutare prima dell’acquisto

Prima di acquistare un paio di trampoli a canguro, bisognerebbe prestare attenzione ad alcuni importanti fattori. Infatti, il mercato dispone di una vastissima varietà di modelli di poweriser, da quelli per bambini a quelli per adulti. Diventa perciò molto importante prestare bene attenzione alle caratteristiche prima di sceglierne uno.

Un fattore fondamentale nella scelta è sicuramente quello del peso. Ogni modello di trampoli a canguro, infatti, possiede una determinata capacità di carico, vale a dire il peso che è in grado di supportare. Di solito, quelli per i bambini riescono a reggere un peso che va dai 30 ai 70 Kg, mentre quelli per adulti supportano un peso che va dai 60 ai 120 Kg.

Naturalmente, scegliendo un modello che non riesce a reggere il proprio peso, si rischia non solo di rompere le molle, ma anche di incorrere in incidenti che potrebbero essere anche gravi. Allo stesso modo, scegliere dei trampoli a canguro adatti per un peso maggiore li renderebbe troppo rigidi e, dunque, ne comprometterebbe le prestazioni.

Se vuoi saperne di più per scegliere i tuoi trampoli a canguro, qui troverai tutto ciò di cui avrai bisogno!

Come si usano i trampoli a canguro

I trampoli a canguro sono davvero molto semplici da usare. Infatti, per utilizzarli, non si rendono necessarie delle particolari doti atletiche. Tuttavia, inizialmente sarà necessario fare un po’ di pratica prima di poter utilizzare questo strumento con facilità e naturalezza.

La prima cosa da fare, prima ancora di indossare i trampoli, è quella di munirsi delle apposite protezioni, come ad esempio il casco.

Durante i primi utilizzi, sarebbe bene chiedere aiuto a qualcuno che possa assisterti quando ti alzi con i trampoli ai piedi e quando compi i primi passi.

Sarebbe opportuno se, inizialmente, cominciassi con pochi piccoli passi, sempre con l’aiuto di una persona. Gradualmente, poi, potrai percorrere distanze sempre più lunghe, aumentando la velocità e facendo a meno di assistenza.

Naturalmente all’inizio sarai in grado di attuare solo dei movimenti semplici, ma pian piano sarai in grado di muoverti in modo più naturale, più rapido e di compiere dei salti… anche su una gamba sola!

Insomma, è tutta questione di pratica!

Lascia un commento